Sold Out New

Acquasantiera in ceramica

ACQUASANTIERA IN CERAMICA 18 X 10 CM € 14 FATTA IN CERAMICA ARTIGIANALMENTE E DIPINTA A MANO DA MAESTRI ARTIGIANI LOCALI.

Acquasantiera in ceramica è una vasca in marmo, abbastanza variabile nelle sue dimensioni ed in genere poco profonda. Si trova collocata vicino all’ingresso principale della chiesa. La sua funzione è quella di contenere l’acqua benedetta con la quale il fedele si segna in forma di croce al momento del suo ingresso in chiesa. Si tratta infatti di un ricordo del battesimo ricevuto in tenera età, ma questo gesto riveste anche una funzione di lavacro che permette al fedele di accostarsi al rito liturgico. Solitamente Acquasantiera in ceramica è in marmo o in pietra. Può essere fissata al muro, se invece è appoggiata a una colonna, a un pilastro o a un piedistallo di sostegno: in questo caso prende il nome di acquasantiera a pila. Il loro stile e le loro decorazioni variano a seconda dell’epoca e della forma della chiesa.
Particolare interesse riveste l’acquasantiera in ceramica bizantina del secolo VI in marmo pentelico conservata presso il Museo Provinciale di Torcello, che ha una chiara relazione stilistica i con sarcofagi coevi di Ravenna. Essa presenta una decorazione a foglie di edera stilizzate con una croce, impreziosita da una protome leonina, un tempo sicuramente forata e dalla quale sgorgava l’acqua benedetta durante la festa dell’Epifania. È arricchita da un’iscrizione in greco: “Prendete l’acqua con letizia poiché la voce di Dio è sopra le acque”. Gli inventari del Museo la identificano come proveniente dalla chiesa monasteriale dei Santi Marco e Andrea di Murano; non va però esclusa la possibilità che anch’essa, come altri manufatti, sia stata trasferita a Murano da qualche edificio religioso distrutto di Ammiana e Costanziaca, centri fiorenti di chiese nel corso dell’Alto Medioevoavevano l’ Acquasantiera in ceramica è una vasca in marmo, abbastanza variabile nelle sue dimensioni ed in genere poco profonda. Si trova collocata vicino all’ingresso principale della chiesa. La sua funzione è quella di contenere l’acqua benedetta con la quale il fedele si segna in forma di croce al momento del suo ingresso in chiesa. Si tratta infatti di un ricordo del battesimo ricevuto in tenera età, ma questo gesto riveste anche una funzione di lavacro che permette al fedele di accostarsi al rito liturgico. Solitamente l’acquasantiera in ceramica è in marmo o in pietra. Può essere fissata al muro, se invece è appoggiata a una colonna, a un pilastro o a un piedistallo di sostegno: in questo caso prende il nome di acquasantiera a pila. Il loro stile e le loro decorazioni variano a seconda dell’epoca e della forma della chiesa.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Acquasantiera in ceramica”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.